Nel mio blog sull’Ikigai vi ho suggerito le tre tappe fondamentali per raggiungere il benessere psicofisico:

  • ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA
  • ALLENAMENTO FISICO
  • ATTEGGIAMENTO POSITIVO

Di questo ultimo argomento mi sono già occupata in un precedente articolo, oggi invece voglio dedicarmi all’alimentazione equilibrata, definire cosa significa e come poterla raggiungere.

alimentazione equilibrata

Prima di tutto vi ricordo che l’alimentazione di una persona può essere definita come l’insieme delle sue abitudini alimentari, tenendo in considerazione sia la qualità sia la quantità di quello che ingerisce.

Tengo a specificare questa definizione, perché spesso ci dimentichiamo che scegliamo le quantità e le tipologie di cibo per abitudine e comodità.

Quante volte vi è capitato di ritrovarvi a mangiare la stessa fetta di pollo perché è comoda e pratica da cucinare, oppure aprire una busta di insalata confezionata perché è veloce?

Questo condiziona in maniera importante il nostro benessere psicofisico e succede a moltissime persone che, per dare spazio alla comodità e alla praticità, si dimenticano che il cibo è il nutrimento del nostro corpo e della nostra mente.

Ippocrate scriveva “siamo ciò che mangiamo” ed è proprio così.

Alimentazione equilibrataNon possiamo pensare di sentirci bene e pieni di energie se la nostra alimentazione è monotona e disattenta.

Al contrario, chi segue un’alimentazione sana ed equilibrata riuscirà a rafforzare il proprio fisico, fornendogli tutto il nutrimento necessario, oltre a mantenere un buon equilibrio emozionale.

Questo accade perché un corpo sano e ricco di energie favorisce il mantenimento di sensazioni positive, quali il rilassamento e il buon umore.

Proprio così: ad un fisico bene nutrito e in forze, corrisponderà una mente con maggiore predisposizione ad affrontare la quotidianità con i suoi alti e i suoi bassi.

Culture orientali

Vi sono alcune culture, principalmente orientali, dove al cibo viene dato un vero e proprio valore energetico.

Mi spiego meglio: non si considera solo l’apporto calorico che apporta energia fisica, ma si tiene conto che ad ogni cibo è associata un’energia cosmica che è in grado di conferire al cibo stesso una particolare caratteristica.

La macrobiotica, per esempio, che, prima di essere un tipo di cucina, è una filosofia orientale basata sull’equilibrio tra lo Yin e lo Yang, divide i cibi secondo questi due elementi e, nella creazione dei piatti, presta molta attenzione al bilanciamento tra le due categorie.

equilibrio

Un altro esempio di ricerca dl benessere psicofisico attraverso l’alimentazione è la cucina Shojin Ryori, ovvero la cucina dei monaci buddisti.

Questa tradizione alimentare è basata sulle scelte spirituali dettate dal buddismo, senza però perdere attenzione alla bontà dei piatti preparati.

Nella cucina Shojin si segue la regole del 5, grazie alla quale si preparano piatti che contengono 5 alimenti differenti ciascuno di colore diverso.

cucina Shojin

Come avrete capito, io sono affascinata dalle culture orientali e in particolare dalla loro attenzione alla sfera spirituale ed energetica, ma non bisogna per forza seguire queste “regole” per avere un’alimentazione sana ed equilibrata.

Vediamo insieme quali sono i punti fondamentali da seguire per adottare un’alimentazione equilibrata:

  • VARIETÀ | È importante variare il più possibile i cibi che costituiscono la vostra alimentazione;
  • ORGANIZZAZIONE | Non lasciate decidere al caso quello che mangerete durante la vostra settimana, ma determinate un programma che possa supportarvi nell’azione quotidiana; ricercate la praticità attraverso l’organizzazione;
  • STAGIONALITÀ | Scegliete gli alimenti di stagione;
  • NATURALITÀ | Scegliete i cibi nelle loro “condizioni” naturali, per esempio un frutto è sicuramente meglio rispetto ad un succo di frutta;
  • FILIERA CORTA E CERTIFICATA | Quando acquistate i vostri cibi prestate attenzione alla filiera di produzione e a che sia il più corta possibile, l’ideale sarebbe acquistare direttamente dal produttore;
  • ESTETICA | Per nutrire la vostra mente, dedicate tempo e cura all’estetica dei vostri piatti;
  • TEMPO | Dedicate ai pasti del tempo; anche quando siete di fretta e avete una vita frenetica, nel momento in cui mangiate, mangiate e basta!

Alimentazione equilibrata

Queste sono le regole generali che consentono ad ognuno di voi di apportare le giuste correzioni alla propria alimentazione.

Se, oltre a questo, volete elaborare un’alimentazione che sia fatta solo per voi, allora chiamatemi, fisseremo un primo incontro  gratuito per capire cosa è possibile fare.

CONTATTAMI

 

Leave a Reply