ATTEGGIAMENTO

“Gli uomini non sono prigionieri dei loro destini, ma sono solo prigionieri delle loro menti”
– Franklin Delano Roosevelt

Come definizione di atteggiamento, porto ad esempio questa citazione, che mi pare la più consona al tema:”Con il termine “atteggiamento” si indica la disposizione di ogni persona a produrre risposte emotive, sentimentali, comportamentali, determinate dall’ambiente familiare, sociale o lavorativo, riguardo a situazioni, gruppi o oggetti.
L’atteggiamento mentale condiziona e determina la nostra vita, le nostre scelte, le nostre relazioni, le nostre emozioni e i nostri risultati, qualsiasi sia il nostro ruolo all’interno della società (sportivo, manager, impiegato, studente).
Lou Holz ci insegna che “L’abilità è ciò che sei capace di fare. La motivazione determina ciò che fai. L’atteggiamento mentale determina la qualità con cui lo fai.

Avere un atteggiamento mentale positivo in quello che fai significa avere un’attitudine positiva nei confronti della vita. L’attitudine positiva ci permette di focalizzarci maggiormente su ciò che vogliamo e non solo su ciò che non abbiamo, come spesso accade. Ed ecco che, con una serena focalizzazione, sarà più semplice individuare quali siano i nostri reali obiettivi e quale sia la strada migliore per raggiungerli. Quasi impossibile non raggiungere gli obiettivi se, consapevoli delle proprie attitudini, ci avvaliamo di focus e positività.

Non avete mai pensato come il proprio stato d’animo al risveglio abbia un impatto su tutta la giornata?
Questo può accadere in positivo o in negativo, ma ciò che è evidente è che quando abbiamo un atteggiamento positivo siamo maggiormente motivati, mentre è assodato che una disposizione negativa crea ostacoli nel raggiungimento del successo.

Il nostro atteggiamento, e di conseguenza il nostro comportamento, sono determinati dai pensieri che attraversano la nostra mente. Quindi, il primo passo dovrebbe consistere nel prendere consapevolezza di questi pensieri.
E perché sia chiaro il concetto che voglio esprimere, vi riporto le prime due strofe di una poesia di Walter D. Wintle intitolata “L’uomo che pensa di poter vincere“.

Se pensi di essere sconfitto, lo sei.
Se pensi di non avere coraggio, non lo hai.
Se vorresti vincere ma pensi di non farcela,
è quasi certo che non vincerai.

Se pensi che perderai, hai già perso,
perché nel mondo scopriamo
che il successo comincia con la volontà,
tutto sta nell’atteggiamento mentale.

Servizi offerti

Coaching one-to-one

Team building